Domenica 13 febbraio. Monte Altesina (EN), il bosco e l’origine dei tre Valli di Sicilia

La Riserva di Monte Altesina custodisce uno dei più importanti boschi di quercia della Sicilia, folti lembi di leccio misti a roverella. Ma cosa sono per noi il bosco e il sottobosco?

Licheni, funghi possono portarci a mettere in discussione il nostro concetto del Sé? Come potrebbe cambiare il nostro mondo se iniziassimo a guardarlo da là sotto, dalla rete intricata di ife che si ramificano per chilometri nel sottosuolo?  E’ possibile cambiare il proprio stile di vita da un atteggiamento di competizione a uno di condivisione?

Converseremo su questi quesiti lungo un percorso naturalistico che ci condurrà sulla cima più alta dei Monti Erei, Monte Altesina che, con i suoi 1193 metri s.l.m., ricade al centro della Sicilia, approssimativamente nel punto di contatto tra le tre regioni geografico-amministrative un cui nel Medioevo, venne suddivisa la Sicilia (Val di Mazara, Val di Noto, Val Demone) e a stretto contatto con la dorsale nebroidea e l’altopiano gessoso-solfifero.

La riserva ha anche una grande rilevanza dal punto di vista archeologico e culturale. Durante l’età del bronzo il monte fu utilizzato come necropoli, mentre risalgono al I millennio a.C. le rovine dei primi insediamenti umani.

TIPO DI PERCORSO: percorso ad anello su sentieri della forestale e terreno naturale scosceso.

Tempo di percorrenza: 4 ore escluso soste.

Lunghezza: 8 km circa

Dislivello: 422 m

Altitudine massima: 1193

Difficoltà: media. Escursione adatta a chi ha esperienza di camminata in natura per l’attraversamento di un’area boschiva con sentieri caratterizzati da gradini ricavati nel terreno naturale.

ATTREZZATURA E NOTE: Abbigliamento adatto alla stagione, berretto, guanti, obbligatori gli scarponi da escursionismo; 2 l di acqua; pranzo a sacco. Consigliati bastoncini da trekking. Percorsi privi di punti acqua. Se prevista pioggia si consiglia l’uso di abbigliamento idoneo, giacca o mantella impermeabile con cappuccio. Zona ventosa.

DOVE E QUANDO: domenica 13 febbraio, ore 10 ingresso Riserva di Monte Altesina.

Punto di incontro ore 7:00 – piazzale Giotto (Palermo)

Secondo punto d’incontro ore 9:00 – posteggio Piazza Bernini (Enna Bassa)

Da Enna Bassa occorreranno altri 45 minuti per raggiungere l’ingresso della Riserva.

RIENTRO PREVISTO A Palermo: intorno alle 18.30

INFORMAZIONI GENERALI

Prenotazione obbligatoria entro le 12 di sabato 12 febbraio.

Contatti:

Irene Bonanno 3406268393 – irene.bonanno@gmail.com Mariagiulia Colace 3472313415 (guide ambientali escursionistiche  associate Aigae)

Numero massimo di partecipanti: 20

Costo: 15€ – la quota comprende accompagnamento con guide ambientali escursionistiche, assicurazione infortuni e merenda lungo il percorso.

Ogni programma si svolgerà nel rispetto delle regole e secondo i termini di legge per la sicurezza da Covid-19.

N.B L’escursione potrà subire annullamento in caso di cattive condizioni meteo entro le 18 del sabato. La comunicazione verrà data telefonicamente.

Come raggiungere la Riserva.

Dall’autostrada A19 Catania-Palermo uscire ad Enna e proseguire per la S.S.121 per Leonforte. Si imbocca, quindi, la deviazione per Erbavusa proseguendo in direzione di Villadoro. Dopo 14 chilometri si incontra l’ingresso della Riserva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 2 =