27 marzo. Nel cuore verde delle Madonie. Vallone Madonna degli Angeli (PA)

Il Vallone Madonna degli Angeli è un luogo incantevole che per le sue vicissitudini geologiche e storiche rappresenta un unicum in tutto il mondo per le particolari condizioni stazionali e le specie forestali che vi si trovano. Queste sono state selezionate nel corso dei secoli dal popolo madonita con il taglio del bosco per produrre carbone e legname da opera.
Uno degli aspetti ambientali che più colpisce di questo luogo è offerto dall’eccezionale diversità del paesaggio forestale che si riscontra nei due versanti del Vallone. Sul versante esposto a nord (Monte Scalone, 1654 m s.l.m.), su suoli arenacei, che trattengono l’umidità per più a lungo, si sviluppa, sin dai 1200 m di quota, la faggeta, nel pieno rispetto della fascia altitudinale della specie. Nel versante opposto invece, sui litosuoli di natura carbonatica delle creste della Quacella (M. Quacella, 1869 m s.l.m.), che rendono l’ambiente piuttosto arido anche per più di 4 mesi consecutivi, si sviluppa, fino all’incredibile altezza di 1700 m, la lecceta, che in situazioni normali non raggiunge i 1500 e che spesso siamo abituati a vedere anche fino al livello del mare.
Ma a rendere questo luogo un Santuario siciliano della Biodiversità Forestale a tutti gli effetti è l’Abies nebrodensis. Un tempo popolava ampiamente queste montagne e insieme al ginepro emisferico rappresentava l’antica “taiga” madonita. Dopo il prelievo del legname di Abete per edificare palazzi e chiese come quella di Polizzi, questa specie regredì fino agli ultimi 33 esemplari, lasciati al loro destino poiché al momento del taglio erano troppo piccoli.
Oggi, a distanza di quasi un secolo, da quei 33 esemplari siamo passati a molti alberi sparsi per le Madonie, grazie al lavoro svolto per preservarne la specie dall’estinzione (Progetto LIFE Natura, vivaismo), nella speranza che un domani possa ripopolare tranquillamente tutto il territorio ad esso un tempo appartenuto.

COME, DOVE E QUANDO           

– Il raduno sarà domenica 27 marzo, alle ore 8:00 a piazzale John Lennon/Giotto, di fronte il terminal AST; partenza alle 8:15 con mezzi propri.

– La fine dell’escursione è prevista intorno alle 16:00 e il rientro a Palermo entro le 17:30.          

– Quota di partecipazione: 10 € a persona. Per gli studenti universitari e per i ragazzi da 11 a 18 anni la quota è di 7 €. I bambini sono nostri ospiti.

– Contributo carburante: invitiamo a usare il minor numero di auto possibile al fine di contribuire a diminuire il traffico e l’inquinamento e per non avere problemi di parcheggio. Stimiamo un contributo carburante di circa 20€ che suggeriamo di dividere tra i membri dell’equipaggio, escluso il proprietario/autista del mezzo.

INFORMAZIONI TECNICHE:

– Lunghezza e forma del percorso: circa 7,5 km tra stradelle forestali e sentieri. Percorso ad anello.

– Quote di riferimento: Min 1250 m s.l.m.; Max 1665 m s.l.m;

– Dislivello complessivo: 530 m.

– Tempo di percorrenza: 6 ore soste incluse.

– Difficoltà: media. L’escursione si articolala principalmente su sentieri e stradelle, per cui non si hanno grosse difficolta. La presenza di neve potrebbe rendere scivoloso il terreno. Potrebbe essere necessario l’uso di ciaspole.

– Note: essenziale una buona scorta d’acqua da bere e pranzo a sacco; obbligatorie le scarpe da trekking per evitare infortuni e per la possibile presenza di fango, acqua e neve lungo il percorso. Si consigliano un impermeabile in caso di pioggia o neve leggera e dei vestiti adatti alla montagna, binocolo e macchina fotografica.

-La Cooperativa Silene vi raccomanda di portare sempre con voi posate e/o bicchieri riutilizzabili, al fine di abbattere l’inquinamento dell’ambiente.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Arturo: tel. e whatsapp: 366 312 4454; email: vivix945@gmail.com

La prenotazione è obbligatoria entro le 21 di sabato 26 marzo (massimo 30 posti).

Vi preghiamo di comunicare l’eventuale disdetta possibilmente entro la serata del 26 marzo, così da rendere possibile la partecipazione ad altre persone in lista d’attesa, che altrimenti resterebbero escluse.

NON SI ACCETTANO PRENOTAZIONI TRAMITE IL “PARTECIPERO'” DELL’EVENTO FACEBOOK.

NB: INFO COVID 19

In considerazione della situazione contingente legata alla diffusione di COVID-19 (coronavirus), per offrire una piacevole escursione e al contempo garantire la sicurezza di tutti i partecipanti nel rispetto delle norme sanitarie si prega di avere con sé mascherina e di essere provvisti di gel igienizzante per le mani.

– Divieto di partecipazione in caso di febbre.

– Nelle macchine è consentita la presenza di max 4 persone.

– Durante tutte le fasi dell’evento è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza di 1 m.

– È vietato lo scambio di oggetti o alimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 3 =