Erasmus+ Diario di viaggio – A volo d’uccello

Giugno 2023. Un viaggio tra l’Europa e l’Africa, andata e ritorno, sulle ali di alcuni rapaci che, insieme a milioni di altri uccelli di decine di specie diversissime tra loro per dimensioni, abitudini, forma e colore, ogni anno compiono attraversando il Mar Mediterraneo, il Deserto del Sahara, e confini di Paesi che per loro non esistono. I “nostri” quattro grillai, insieme a capovaccai, albanelle e Bianconi dotati di trasmettitore GPS, stanno raccontando questo loro incredibile viaggio agli alunni delle scuole della provincia di Torino, in parallelo ai “colleghi” delle scuole spagnole.

Questo è in estrema sintesi il progetto Erasmus+ “Diario di Viaggio-A volo d’uccello” (A vista de pajaro – Diarios de viajie in spagnolo) che la Cooperativa Silene sta realizzando in Italia in partenariato con il GREFA, la prestigiosa fondazione spagnola che si occupa a livello europeo di progetti di conservazione e reintroduzione di rapaci a rischio di estinzione, riabilitazione di animali selvatici feriti ed educazione ambientale.

Saranno 12, a conclusione del progetto, le classi che avranno conosciuto Erasmo, Perpetuo, Ital1 e Ital2 (questi ultimi avranno un nome che verrà scelto a conclusione del progetto dai ragazzi), i quattro grillai che sono migrati dall’Europa verso l’Africa con uno zainetto dotato di GPS. Il loro diario di viaggio è stato raccontato attraverso i disegni e le parole che i bambini e ragazzi delle scuole medie ed elementari della provincia di Torino hanno realizzato in questi mesi.

Le attività svolte nelle scuole spaziavano tra vari argomenti e discipline: dall’aspetto prettamente naturalistico e zoologico (il mondo degli uccelli e in particolare dei rapaci, le migrazioni, i fattori di minaccia), alla geografia (i territori attraversati, le diverse culture, gli ambienti e i paesaggi africani ed europei), dalla tecnologia (approfondimento su pale eoliche, tralicci e infrastrutture umane e come possono condizionare la vita degli animali selvatici) alla fisica e matematica (i tempi di viaggio, le velocità raggiunte, la tecnica di volo di alcune specie di uccelli migratori) e tanti altri spunti venuti fuori dalle riflessioni e dalla curiosità degli studenti!

Un evento finale, a cui saranno invitati tutti i partecipanti e le famiglie delle scuole coinvolte, concluderà il progetto. Saranno previsti giochi, attività di educazione e divulgazione ambientale, e naturalmente degli omaggi per tutti coloro che hanno raccontato i diari di viaggio!

Per approfondire i contenuti del progetto vai al sito ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 2 =