29 febbraio. Santa Rosalia il Coronavirus scaccia via. Escursione mistico purificatrice antiquarantena a Monte Pellegrino

Il 7 maggio dell’anno del Signore 1624 a Palermo giunse la peste. L’intera città fu gettata nel panico. Pizzicagnoli e salsamentieri furono invasi e depredati, il popolino spargeva acqua santa come pioggia, untori e falsi predicatori prosperavano. Le chiese furono invase e tutti i santi appellati perché il morbo avesse fine. Ed ecco che la Santuzza rispose all’appello del popolo suo. Le sue reliquie, scoperte e portate in processione (cosa consigliata da tutti i medici quando si parla di malattie infettive), miracolosamente sconfissero la peste. Dopo quasi 4 secoli un nuovo flagello è giunto a Palermo ed è la nostra Santuzza che va contattata e, visto che non ha ancora un account su facebook, saremo noi ad andarla a trovare perché ancora una volta possa aiutare i figli suoi (con buona pace degli infettivologi).

Ed ecco quindi che sabato 29 febbraio la Cooperativa Silene guiderà un’escursione a Monte Pellegrino che inizierà e terminerà nel santuario dove furono trovati i mortali resti di Rosalia Sinibaldi, Patrona di Palermo e della Sicilia nonché della Biodiversità.  Una piacevole passeggiata nel “più bel promontorio del mondo”, un lembo di terra straordinario, denso di leggende e aneddoti nonché uno degli ultimi frammenti di natura che circondano la città di Palermo. La nostra passeggiata inizierà dal piazzale antistante il Santuario di Santa Rosalia per raggiungere il vicino omonimo Gorgo. Da qua proseguiremo attraverso un comodo sentiero che si insinua in un bosco di pini ed eucalipti. Fra alberi e prati avremo modo di osservare lo straordinario universo degli invertebrati, ascoltare il canto degli uccelli, osservare da vicino una lucertola o un gongilo, scoprire fossili e rocce. Ma soprattutto godere di una giornata a contatto con la natura con la magia delle favole

COME DOVE QUANDO

Come raggiungere il punto di partenza:

Per chi parte da Palermo il raggruppamento sarà sabato 29 febbraio alle ore 9:00 davanti il bar “Oceania”, antistante Piazzale Giotto. In alternativa alle 9:30 nel piazzale davanti il santuario di Santa Rosalia a monte Pellegrino

Informazioni sul percorso:

L’itinerario proposto si snoda pressoché interamente su comode trazzere con brevissimi tratti su sentiero. La lunghezza complessiva è di circa 5,5 km, quasi interamente pianeggiante ad eccezione di qualche discesa e qualche breve salita, ma nel complesso una passeggiata semplice.

NB si tratta pur sempre di una camminata di circa 5,5 km pertanto ci sentiamo di consigliarla a bambini dai 6 anni in su. Ovviamente sono benvenuti anche bambini più piccoli purchè armati di una sana curiosità e in grado di affrontare il percorso

Rientro previsto al punto di partenza alle 13:30 circa

Per informazioni e prenotazioni:

Calogero Muscarella calogero@silenecoop.org – Telefono e Whatsapp 3331526549

2 pensieri riguardo “29 febbraio. Santa Rosalia il Coronavirus scaccia via. Escursione mistico purificatrice antiquarantena a Monte Pellegrino

  1. Violetta ha detto:

    L’idea anti Corona virus mi piace così tanto che farò di tutto per partecipare, con mio figlio Francesco, di 8 anni e mezzo (grande cammina tore).
    Violetta

    1. Responsabile gestione sito ha detto:

      Salve Violetta, ci fa piacere che l’idea abbia trovato il suo gradimento. Vi aspettiamo alle prossime escursioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − dieci =