6 dicembre. La Grotta Mazzamuto nella Riserva di Pizzo Cane (PA)

La Riserva Naturale Orientata di “Pizzo Cane, Pizzo Trigna e Grotta Mazzamuto“, situata nell’immediato entroterra della costa palermitana comprende un imponente massiccio montuoso calcareo che sovrasta gli abitati compresi fra Altavilla Milicia e Ventimiglia di Sicilia e tutela un ricco contingente si specie animali e vegetali siciliane di grande interesse naturalistico. Nel passato si credeva che avesse dato rifugio ai famosi Ciclopi di Sicilia; esseri mitologici, figli degli dei, con la particolare caratteristica di avere un solo occhio. Silene vi porterà a grotta Mazzamuto, molto famosa nel campo della paleontologia siciliana per il ritrovamento dei resti dei famosi Ciclopi, che successivamente furono attribuiti al famoso “elefante nano siculo”.

L’escursione parte dal cancello della riserva, presso Piano Madonna (nei pressi di Altavilla Milicia), dove lasceremo le macchine. Proseguiremo quindi a piedi lungo il sentiero della riserva, ben tracciato, che ci farà attraversare aree con rimboschimenti, boschi naturali relitti costituiti da leccio, quercia da sughero e querce caducifoglie, fino ad arrivare al rifugio della forestale. Molti sono i punti panoramici che incontreremo lungo il percorso e da dove ammirare a volo d’aquila il bellissimo paesaggio del nostro litorale, da Palermo a Termini Imerese. La seconda parte del percorso continua in discesa, su mulattiera, e ci porterà daprima in un piccolo giardino botanico, frutto di un recente progetto di fruizione della Riserva per raggiungere, infine, la nostra principale meta: Grotta Mazzamuto. Si tratta un antro di notevoli proporzioni che riveste un interesse storico e paleontologico: al suo interno sono state infatti ritrovate tracce lasciate dai primi uomini che vissero in Sicilia già nel Neolitico, nonché i resti di antichissima fauna quaternaria che la fantasia popolare ha attribuito ai giganteschi ciclopi. Dopo la visita, proseguiremo sul tratto finale del sentiero che ci riporterà al cancello iniziale.

DOVE COME QUANDO

Percorso in parte su stradella forestale e in parte su sentiero

Difficoltà: medio/facile. Alcuni tratti in salita possono presentarsi impegnativi agli escursionisti meno allenati e nel primo tratto in discesa, in caso di mal tempo, potremmo trovare fango.

Lunghezza: 7,50 km circa.

Dislivello complessivo: 400m circa

Tempo di cammino: circa 5 ore pause comprese

Cosa portare: si consigliano scarpe da trekking comode e abbigliamento sportivo adatti al clima del periodo, incluso indumenti e/o accessori per la pioggia. Zaino con le provviste per il pranzo al sacco.

Raduno alle ore 8,30 a Piazzale Lennon/Giotto (pressi terminal AST) e partenza con mezzi propri.

Quota di partecipazione: Adulti 10 €, studenti universitari e ragazzi da 11 a 18 anni 7€. I bambini fino ai 10 anni sono nostri ospiti.

Contributo carburante: il contributo carburante per lo spostamento in auto è stimato 5€ a equipaggio.

PER PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI:

Filippo Rizzo: telefono/WhatsApp 3291232755 – email: filyr14@gmail.com

PS: Chiamare preferibilmente dopo le ore 13, per i messaggi Whatsapp ed email, risponderemo il prima possibile.

NB: INFO COVID 19

In considerazione della situazione contingente legata alla diffusione di COVID-19 (coronavirus), per offrire una piacevole escursione e al contempo garantire la sicurezza di tutti i partecipanti nel rispetto delle norme sanitarie si prega di avere con sé mascherina e di essere provvisti di gel igienizzante per le mani.

– Divieto di partecipazione in caso di febbre.

– Nel punto di incontro tutti i partecipanti dovranno firmare il documento di accertato stato di sanità.

– Nelle macchine è consentita la presenza di max4 persone. Fanno eccezione i congiunti.

– Durante tutte le fasi dell’evento è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza di 1 m.

– È vietato lo scambio di oggetti o alimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 6 =